Grazie di tutto Pierluigi.

“Vorrei svegliarmi tra cento anni in un mondo dove gli esseri umani siano liberati dal potere che domina, dall’ingiustizia e dalle guerre che uccidono; dalle discriminazioni che mortificano ed escludono; dalla prepotenza nei confronti dell’ambiente naturale e di tutti gli esseri viventi. Un mondo in cui le persone si accolgono e si riconoscono, in cui si possa vivere più sereni.”

“Io Credo” Dialogo tra un’atea e un prete