Le immagini della fantasia

Le immagini della fantasia

Salve a tutti!
Perché rinunciare alla visita ad un posto incantato come la mostra dell’illustrazione per l’infanzia?
Lunedì 26 marzo 2012 la classe quinta di Venzone ha visitato la mostra de “Le immagini della fantasia”, allestita nel salone del Palazzo Comunale della loro cittadina.
La mostra rimarrà aperta dal 18 marzo al 25 aprile.
La visita è stata guidata dalla signora Lia: si è svolta osservando i quadri con le illustrazioni e leggendo i libri.
La guida ha spiegato come l’illustratore aveva realizzato il dipinto, quali tecniche erano state utilizzate, e da che cosa aveva preso spunto.
Andateci, ve lo consiglio, e fatevi trasportare dalla fantasia dei libri.

Alessandro

Flash  … dalla mostra …


Ogni anno la mostra espone delle storie meravigliose di paesi lontani.
Quest’anno potrete ammirare le storie della grande Foresta Amazzonica, molto belle e suggestive.
Ogni anno si possono vedere i meravigliosi quadri di Emanuela Riccioni, pittrice di Venzone, che sono sempre originali, perché sono realizzati con tecniche che utilizzano la carta.
La mostra è molto bella e le storie danno tanti insegnamenti.  Conviene visitarla, perché oltre a vedere meravigliosi quadri realizzati con tecniche diverse, si aumentano le conoscenze e per qualche minuto ci si perde nelle immagini della fantasia che intanto si arricchisce.

Marta
                                           

La mostra “Le immagini della fantasia” è stata inventata a Sarmede da Stephan Zavrel, grande illustratore ed inventore di storie. Egli, girando di mostra in mostra, non ne aveva trovata una adatta ai ragazzi, allora inventò la mostra dell’illustrazione per l’infanzia: così ebbe origine.
E’ importante visitare questa mostra, perché ci dà informazioni sulla cultura dei popoli, dalle storie brasiliane a quelle friulane … e si dà il via alla fantasia.

Viola e Deborah

La guida, la signora Lia, ha da subito “applicato” le sue conoscenze per stupirci. Mentre spiegava c’era silenzio: i bambini erano incantati nel sentirla.
Abbiamo imparato molto anche perché siamo passati da una nazione all’altra, dal Brasile all’Italia.
Nelle fiabe brasiliane il protagonista è un animale che ha le caratteristiche umane: parla e pensa come un uomo.
E’ importante visitare questa mostra, perché in ogni fiaba e in ogni quadro c’è una morale.

Corinna

La nostra guida ci ha detto che saremmo andati in “viaggio”, naturalmente con il pensiero e la fantasia.
Una tappa del viaggio è stata quella davanti alle illustrazioni di Marisa Moretti, scrittrice e illustratrice di Moggio.
Questa artista usa una tecnica veramente interessante: realizza i suoi quadri con la carta velina che accartoccia, bagna, lascia asciugare e poi modella per dar vita alle sue immagini.

Aurora

All’interno del Palazzo Comunale la visita si svolge lungo un percorso tra pannelli a cui sono appesi i quadri con le immagini dei libri.
Dai pannelli pendono, appesi ad un nastro, i libri in cui si trovano le immagini.
Finito il viaggio nelle immagini, si giunge nei pressi di un bancone su cui sono esposti libri, locandine, cartoline della mostra, che si possono acquistare.  

Cristina

Se avete una giornata libera, perché non venite a visitarla?
E’ una mostra interessante, adatta anche a noi bambini.
Forse avrete come guida la signora Lia che è stata chiara e ha arricchito con le sue conoscenze la spiegazione dei quadri tratti da libri bellissimi.
L’esposizione è arricchita con i lavori di vari scrittori ed illustratori provenienti anche dall’Italia e in particolare dal Friuli.
Potrete comprare cartoline, libri e scrivere che ne pensate della mostra.
Bè, affrettatevi a visitarla. E’ magnifica!

Adele

Vi consiglio la visita alla mostra: è davvero bella e vi “apre” la mente.
Simone
 


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.