Un posto per giocare a Forni di Sopra

<<Ci divertiremo un mondo oggi sotto casa mia!>> sta pensando Camilla mentre scende le scale di casa sua.
<<Sarà un pomeriggio bellissimissimo!!!>> pensa Jessika mentre corre lungo la statale.
<<Sarà un pomeriggio indimenticabile, ci divertiremo un mondo!>> pensa Giulia mentre pedala per arrivare a giocare in tempo.
È un posto pieno di nascondigli, i vicoli sono luoghi fantastici dove nascondersi, sugli alberi altissimi ci si può arrampicare senza farsi vedere. Attenti però ci si può far male!!! Bisogna stare mooolto attenti.
Ci sono molte case dove ci possiamo nascondere, e si può correre su per la collina, andare su e su. È un luogo, per noi, bellissimo e molto misterioso. Iniziamo a giocare a guardie e ladri. I ladri scappano a gruppetti di due o di tre, da ogni parte, nei vicoli e nei boschi, sopra gli alberi e nei posti segreti.
<<ARRIVIAMOOOOO!!!!!>> urlano le guardie. I ladri stanno zitti e immobili, una guardia passa dove si è nascosto un ladro però non lo vede, PFUI! Il ladro è salvo, ma il suo compagno fa scricchiolare un rametto, la guardia li vede e inizia a correre, i ladri la “fumano” su per i prati, sono salvi, di nuovo.
<<Venite a liberarmi!>> si sente gridare in lontananza.
<<Vado a liberarlo>> bisbiglia un ladro al suo compagno.
<<Ok vai, ma stai attento>> risponde.
Il ladro corre a liberare il suo amico, ma…
…la guardia l’ha visto, sono attimi di panico e di corsa sfrenata, la guardia è stata seminata dal ladro.
In prigione ci sono tutti i ladri meno uno, le guardie arrivano, lo circondano, è spacciato, lo afferrano e lo portano in prigione, le guardie hanno vinto questa partita, ma, la prossima si vedrà…   
Ci salutiamo: << A presto sotto casa di ….>>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.