Incontro con un Procuratore…

Il giorno venerdì 18 marzo 2011, noi bambini delle classi 4^ e 5^ delle primaria e le 3 classi della Secondaria di Forni di Sopra ci siamo recati nella sede del parco per incontrare Enrico Cavalieri, il procuratore di Trieste che ci è apparso con una toga nera con dei ricami dorati, sembrava di essere in un aula di tribunale.
Durante l’incontro ci ha spiegato cose molto importanti sui diritti e sui doveri di ogni cittadino.
Il governo si suddivide in tre grandi poteri: legislativo legato al Parlamento, esecutivo legato Governo, giudiziario legato ai giudici, lui rappresenta il terzo.
Il legislativo si occupa di fare le leggi, l’ esecutivo le promulga e il giudiziario controlla che vengano rispettate.  
Se un procuratore commette un reato non può essere giudicato da persone che conosce, altrimenti il giudizio potrebbe essere condizionato
(simpatia-antipatia, amicizia o no), il che non sarebbe corretto, per questo viene giudicato in altra sede rispetto a quella in cui lavora.
L’Italia è una Repubblica Parlamentare, ha la COSTITUZIONE, un insieme di leggi che si devono rispettare se ne vogliono mettere in atto di nuove, ecco alcuni degli articoli più importanti:
Art. 3: tutti i cittadini hanno pari dignità sociale senza alcuna distinzione.
Art.  21: tutela la  libertà di opinione.
 Il 2 giugno del 1946 le donne hanno votato per la prima volta, e solo nel 1981 hanno potuto far parte dell’ esercito.
Per votare chi deve far parte della Camera devi avere almeno 18 anni, per votare i rappresentanti al Senato devi avere almeno 25 anni.
 Per far parte della Camera devi avere almeno 25 anni, e per far parte del Senato ne devi avere almeno 40. Se vieni eletto resti in “carica” per 5 anni.
È stato un po’ difficile capire tutto quello che il procuratore ci ha spiegato, (visto il linguaggio abbastanza complesso e la parlata mooooolto veloce) ma è stato interessante ed educativo incontrarlo , cosa, che non accade tutti i giorni!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.